Per saperne di più:

Che cos’è il Face to Face

Il Face to Face è un programma di raccolta fondi attraverso il quale i nostri team di dialogatori entrano in contatto con le persone, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e reclutare nuovi sostenitori disposti a sottoscrivere una donazione regolare attraverso il RID bancario (o carta di credito).

Questo strumento ha una grande importanza strategica perché, oltre a supportare ulteriormente i progetti di COOPI nell’immediato, assicura la pianificazione del lavoro sul campo attraverso una donazione regolare protratta nel tempo, garantendo sostenibilità ai progetti nel lungo periodo.

Face to Face è dialogo. Sottoscrivere una donazione regolare infatti è solo il momento finale di un percorso di fiducia che si instaura tra il dialogatore e il donatore, attraverso la presentazione e la conoscenza dei nostri progetti e campagne a favore delle popolazioni più povere.

Perchè diventare un dialogatore

Diventare un dialogatore significa fare parte integrante di un gruppo di persone che sposano e credono in prima persona nella mission di COOPI, significa lottare concretamente ogni giorno fianco a fianco dei nostri operatori espatriati contro ogni forma di povertà per migliorare il mondo.

I nostri dialogatori sono persone uniche, il biglietto da visita di COOPI e, per questo inquadrati come collaboratori interni regolarmente retribuiti. infatti non ci avvaliamo di agenzie esterne e tutto il lavoro di selezione, formazione e gestione dell’intero programma avviene internamente. Questa scelta forte ci permette di differenziarci notevolmente, di instaurare rapporti diretti ed individuali con ogni risorsa coinvolta nel processo basato sull’ascolto. Lavoriamo insieme per raggiungere un obiettivo comune.

Ogni gruppo di dialogatori viene seguito attentamente da un responsabile team leader che ha il compito di formare costantemente e gestire il lavoro del team.

Dove lavoriamo

Il nostri team di dialogatori entrano in contatto con le persone sia nelle strade che nei centri cittadini o nei luoghi altamente frequentati, come centri commerciali, teatri o in occasione di festival ed eventi.

Ecco dove puoi trovarli :
PADOVA

Informazioni

I nostri team di dialogatori sono dotati di elementi identificativi quali pettorine, badge, materiale comunicazionale, per svolgere correttamente il loro lavoro ed essere facilmente riconoscibili. Portano sempre con se specifici permessi per operare sia in zone pubbliche che private. Non chiedono e non sono autorizzati a prendere donazioni in contanti, ma solo ed esclusivamente tramite RID bancario o carta di credito.

COOPI ha condiviso un documento di Buone Prassi con le maggiori organizzazioni internazionali per garantire la trasparenza e l'affidabilità delle attività di Face to Face nei confronti di sostenitori e dialogatori.

CONTATTI :

Maria Teresa Loteni
Responsabile Programma Face to Face